Attesa finita in casa Amadori Tigers Cesena. Al via le Final Eight di Coppa Italia che vedono proprio la formazione cesenate impegnata nel match di apertura contro la Virtus Arechi Salerno di coach Menduto. Giunta seconda nel Girone D al giro di boa, Salerno vanta un mix fra talento ed esperienza destinato a tingere di rosa il futuro più prossimo della società campana. Infortunato, ma dato per rientrante dopo la distorsione alla caviglia patita il 9 febbraio scorso sul campo della HSC Roma, Lorenzo Tortù, ala classe 1993, è il miglior rimbalzista dell’intero girone con 8,8 rimbalzi a partita. Tante le bocche da fuoco pronte a punire le più piccole disattenzioni difensive degli avversari e capaci di raggiungere con regolarità la doppia cifra. Fra i migliori tiratori del girone che guarda a SUD, Gian Marco Leggio è reduce dai memorabili 33 punti segnati a Catania nell’ultimo turno. Ma una delle armi migliori messe a punto di recente dal patron Renzullo, grazie all’operato del direttore sportivo Pino Corvo che verrà premiato come miglior dirigente della Serie B, è la ricostituzione dell’asse Maggio – Visnjic, che appena due stagioni orsono valse la promozione in Serie A2 a Napoli. Scivolati nel frattempo al terzo posto in classifica, a quota 34, a meno 8 dalla capolista Caserta, i blaugrana hanno pagato dazio ad una lunga serie di infortuni.

Situazione che ha accomunato i campani alla Amadori Cesena che è riuscita però nell’intento di difendere la prima piazza nel Girone B. Un Brkic in grande forma, un Dagnello incisivo ed il rientro di Papa sono solamente alcuni degli aspetti che fanno guardare alla Coppa Italia con ottimismo la truppa di Coach Di Lorenzo. Il morale dopo la vittoria al fotofinish sul campo di Cremona è sicuramente alto. Smaltiti infatti gli infortuni, Cesena è in grado di tornare a contare sulla difesa che per lungo tempo è stata la prima del proprio girone. Non solo. L’esperienza di Brkic e Raschi saranno fondamentali per cercare di portare la compagine bianconera il più lontano possibile nella competizione. Sul piano tattico per coach Di Lorenzo non dovrebbe cambiare molto rispetto all’ultima partita di campionato, dove in difesa i romagnoli hanno dovuto presidiare il pitturato senza poter tenere corta la coperta sull’arco dei 6,75.

Appuntamento per il primo quarto di finale alle ore 14:00 di venerdì 1 marzo al Palasport di Porto Sant’Elpidio. La partita sarà trasmessa in diretta su LNP TV Pass, la piattaforma di LNP tradizionalmente destinata alla Serie A2, e su LNP Channel, la pagina YouTube di Lega Nazionale Pallacanestro. La vincente giocherà la semifinale a Porto San Giorgio contro i Raggisolaris Faenza o la Juve Caserta, all’indomani di un appassionante incrocio tutto campano-romagnolo fra Girone B e Girone D.

 

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena