Scossone in classifica a dieci giornate dalla fine della regular season nel girone B. Restano in vetta gli Amadori Tigers Cesena nonostante il doppio turno esterno negativo del quale non ne approfitta Faenza, che inanella ben 4 sconfitte nelle ultime cinque giornate. Dietro colgono l’occasione, su tutte, Padova e Milano, due fra le squadre più in forma del campionato. I veneti raggiungono l’Amadori in testa, ma la sconfitta contro le tigri di coach Di Lorenzo nell’ultima giornata del girone di andata li relega al secondo posto. Milano invece tiene il passo di una tonica Orzinuovi con la quale spezza l’egemonia romagnola raggiungendo Faenza per formare il terzetto a quota 26, due in meno della coppia di testa. Due punti sotto viaggiano a braccetto San Vendemiano e Cremona, con la prima reduce dal doppio colpo grosso con le vittorie su Cesena e Faenza, mentre i lombardi hanno avuto la meglio sui manfredi, nel turno infrasettimanale, per poi annichilire una Ozzano sempre più in caduta libera. L’ultimo posto in zona playoff porta il nome di Vicenza, sconfitta domenica ad Olginate dopo un tempo supplementare e momentaneamente ottava, a quota 22, insieme a Lecco, sconfitta in casa da Milano mercoledì e uscita invece col referto rosa dal campo di Lugo domenica scorsa.

La ventunesima giornata offre subito a Cesena un’importante opportunità di riscatto con l’impegno casalingo contro il fanalino di coda Aurora Desio. Da guardare con interesse anche Lecco – Padova e Vicenza – Orzinuovi, incontri che potrebbero diluire la classifica alle spalle dei Tigers. Agevole invece la trasferta di Milano ad Ozzano, mentre Faenza dovrà dimostrare di saper reagire al momento difficile, sul campo di una Olginate reduce da tre vittorie consecutive e lanciata con decisione verso la fuoriuscita dalla zona playout, con Ozzano ben inquadrata nel mirino.

In mezzo a tutto questo c’è il momento dell’Amadori, pronta a riprendere con passo deciso il cammino interrotto dai problemi fisici che hanno intasato un’infermeria in via di svuotamento. Saranno del match contro Desio Dagnello e Battisti, fermatisi sabato scorso per leggeri traumi contusivi. Insieme a loro si presenteranno alla palla a due anche capitan Brkic, che ha recuperato completamente dalla sciatalgia, e Trapani, che ha ripreso in settimana ad allenarsi dopo la “scavigliata” di mercoledì scorso a San Vendemiano. Rimangono invece da valutare le condizioni di Matteo Frassineti, in via di recupero dopo l’indurimento muscolare patito poco dopo il suo sbarco a Cesena. Buone notizie anche per il lungodegente Francesco Papa. L’ala cesenate ha iniziato in settimana la riatletizzazione e la prognosi, ad oggi, è di qualche settimana.

C’è dunque fiducia nell’ambiente cesenate e soprattutto tanta consapevolezza nei propri mezzi. In una stagione lunga, anzi lunghissima, capitano momenti difficili ai quali squadre attrezzate come Cesena sanno assolutamente reagire. Il modo migliore? Ritrovare finalmente il Carisport ed il calore del proprio pubblico che non ha mancato di fare sentire il proprio sostegno anche a distanza, sui social. Quello stesso calore ora i tifosi lo potranno riversare tutto sui legni dell’impianto cesenate per sostenere L’Amadori Tigers Cesena pronta a scendere sul campo di casa per ripagare il pubblico di tutto l’affetto dimostrato. Forza Cesena!

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena