I Tigers si arrendano solo nel finale, in debito di ossigeno, ad una Bernareggio comunque volitiva. A nulla servono agli arancioneri i 17 punti di De Fabritiis ed i 13 di Carpanzano. Ad incidere le bombe lombarde di terzo quarto.
I Tigers devono fare i conti con l’assenza di Villani per infortunio e le condizioni fisiche approssimative di Zani, Battisti e De Fabritiis. Bernareggio si presenta con il nuovo innesto Petrosino, centro classe ’92 proveniente da Val di Ceppo.
Il primo tempo si gioca su ritmi blandissimi e dopo un primo allungo dei Tigers, con Cicchetti che dalla lunetta imbuca i canestri del 4-11 ed un Sacchettini incisivo a presidiare l’area, i primi cambi obbligati di Di Lorenzo interrompono l’abbrivio arancionero. Qualche palla persa di troppo nel secondo quarto sposta l’inerzia dalla parte di Bernareggio che mette addirittura la testa avanti sospinta da un ottimo Bortolani, autore di 10 punti nei primi due quarti. Per i Tigers da rivedere le statistiche al tiro da 3, troppo poco il 2/13 dei primi 20 minuti di gioco. Tigers meglio con in campo De Fabritiis, che al suo ingresso nel corso del secondo quarto ravviva l’attacco arancionero, e Sachettini sia in fase offensiva che in marcatura su Petrosino. Sul finire di secondo tempo esordio nel match per Gabriele Rossi, a francobollarsi su De Bettini cui riesce la magia sulla sirena di fine primo tempo con la bomba che manda le squadre negli spogliatoi sul 34 – 30.
Bernareggio svolta la partita ad inizio di terzo quarto quando alza all’improvviso le statistiche nel tiro da 3 punti centrando ben 6 canestri dall’arco su 8 tentativi. E’ di fatto la svolta del match perché i Tigers spendono tutte le proprie energie nel tentativo di recuperare il disavanzo oltre la doppia cifra. Così, quando gli arancioneri si trovano incollati agli avversari, in un finale al cardiopalma sul punto a punto, l’indicatore della benzina è sul rosso. La scarsa lucidità impedisce ai Tigers di sfruttare i tanti regali avversari e quando Battisti ha in mano la tripla del pareggio al 9’45’’, la mira offuscata cede palla in mano a Bernareggio lasciando ai Tigers come unica opzioni il fallo su De Bettin che dalla lunetta chiude il match sul 71 – 66.

Pall. Bernaregio: Ruiu 2, Vecerina 5, Bossola 11, Restelli 6, Bortolani 18, De Bettin 13, Petrosino 10, Baldini 6, Giardini, D’Ambrosio NE, Tomba NE. All.: Marco Cordani. Ass.: Simone Halabi e Matteo Premoli.
Tigers: Zani 3, Papa 5, Carpanzano 13, Battisti 7, De Fabritiis 17, Cicchetti 7, Villani NE, Rossi, Antonaci, Sacchettini 14, Agatensi, Plachesi NE. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani e Gabriele Grazzini.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Tigers