flag Italy
Squadra: TIGERS FORLÌ
Anno di Fondazione: 2014
Girone: B
Palazzetto: VillaRomiti
Team manager: Luigi Resta
Head coach: Giampaolo di Lorenzo
Assistente: Roberto Villani
Assistente: Gabriele Grazzini
next opponent
team stats
PTS
PTS min

player

5

Gianluca
Carpanzano
Gianluca Carpanzano

22 year old
Italy, Catanzaro
Altezza: 188 cm, Weight: 87 Kg

Wins
Profilo
Società di Provenienza
MEDIA PUNTI PARTITA
MEDIA RIMBALZI A PARTITA
MEDIA ASSIST A PARTITA

THE PLAYER

Comincia a giocare all’età di 5 anni, seguendo le orme del fratello Aldo e giocando sempre con ragazzi più grandi di lui. Gianluca non nasce come cestista ma bensì come tennista, talentuoso e dotato. Durante uno dei primi raduni della Pallacanestro Catanzaro, i due fratelli conoscono Andrea Cattani che si presenta loro dicendo “se volete diventare dei giocatori di basket, dovete credere di poterlo diventare” e rivolgendosi a Gianluca “tu, numero 5, cosa vuoi diventare?!” Gianluca risponde “il tennista”. Da qui inizia la sua carriera nel mondo della palla a spicchi. La prima società per cui gioca è la Centro Catanzaro Basket e ci resta fino ai 10 anni. A 12 anni gioca per la Mater Domini insieme all’amico d’infanzia Andrea Scuderi, che svolge un ruolo fondamentale nella sua crescita come giocatore. Qui conosce l’allenatore e preparatore atletico del Catanzaro, Giorgio Scarpone. Passa quindi alla Pallacanestro Catanzaro dove conquista la promozione dalla C1 alla serie B. In questo percorso Andrea Cattani, allenatore e compagno di squadra, diviene un punto di riferimento importante per Gianluca. La nuova guardia dei Tigers sogna un giorno di poter portare la “sua” Catanzaro in Serie A2. Il suo idolo è Lebron James e si ispira a Sergio Llull.

DICONO DI LUI

Aldo Carpanzano (fratello): “E’ maturato tanto in questi anni e si è deciso con impegno ad essere un cestista. Ha cambiato mentalità e lo dimostra anche la scelta di andare a giocare a Forlì, non aveva mai accettato prima di oggi offerte che venissero da così lontano rispetto casa. In famiglia siamo molto fieri di lui e lo sosteniamo senza costrizioni, anzi. Nostro padre entrò a far parte della Pallacanestro Catanzaro proprio per essergli vicino e sostenerlo”.

Andrea Scuderi (amico, ex compagno di squadra): “Tra le tante cose che abbiamo in comune c’è quella di aver fatto minibasket nella stessa società, il Mater Domini. È capitato che durante un carnevale di ormai tanti anni fa fummo invitati a partecipare ad un torneo a Castrovillari. Sono un paio d’anni più grande di Gianluca e il torneo era rivolto alla mia categoria ma lui fu convocato lo stesso perché si vedevano già le sue qualità innate. Giocammo la semifinale contro la squadra di Maddaloni che aveva però un certo pedigree. In panca c’era Nando Gentile e in campo giocava un certo Alessandro, suo figlio. Inutile dire che A. Gentile per tutto il primo tempo ci massacró, poi il nostro allenatore ebbe un’intuizione, provó a farlo marcare dal giocatore più giovane seduto in fondo alla sua panchina: Gianluca. Ricorderò per sempre la calma e la determinazione con cui giocò quel suo scampolo di match e gli applausi che gli riservó tutto il pubblico alla sua uscita. Spero possa dimostrare tutto il suo valore in questa esperienza forlivese proprio come fece quel carnevale su un campo di periferia”.

Andrea Cattani (Coach): “Un campione a tennis, ma con la passione per la palla a spicchi. Mi impressionai vedendolo fare un passaggio baseball da sotto il suo canestro ad un compagno con una precisione chirurgica. La mia deformazione professionale mi porto’ a pensare “se non diventa forte questo, nessun altro!” In questi anni è cambiato moltissimo, è passato dall’essere un realizzatore micidiale a livello giovanile, a mettere i compagni in condizione di poter fare un tiro libero da senior. E’ partito dall’essere una guardia forte fisicamente e tiratrice di tutte le palle che gli passavano in mano, all’adattarsi a giocare da play/guardia con grande tecnica e ball handling. Una crescita importante e visibile a tutti. Naturalmente tutto questo è stato reso possibile da una sua incredibile e maniacale voglia quotidiana di migliorarsi. Il lavoro paga sempre!”

ULTIME PARTITE
PROSSIME PARTITE
vs TIGERS FORLÌ VS BASKET RIMINI CRABS 25 February 2018 / 18:00 UTC
vs BASKET LUGO VS TIGERS FORLÌ 10 March 2018 / 20:30 UTC
vs TIGERS FORLÌ VS PALLACANESTRO VICENZA 2012 18 March 2018 / 18:00 UTC
vs PALLACANESTRO ALTO SEBINO VS TIGERS FORLÌ 7 January 2018 / 18:00 UTC
vs PALLACANESTRO PIACENTINA VS TIGERS FORLÌ 24 March 2018 / 21:15 UTC