Torna il sorriso in casa Tigers anche se il +9 finale su Lugo non è scevro da difficoltà che si materializzano in un brutto primo tempo, dove gli arancioneri pagano dazio a rimbalzo; tirano con un pessimo 10/31 dal campo; s’infrangono contro uno scoglio di nome Michele Rubbini, autore di 13 punti nei soli primi 20 minuti di gioco.

In pratica l’intero primo tempo ripropone tutti i punti interrogativi delle ultime partite. Domande cui sembra difficile riuscire a dare risposte. E’ giusto il tiro da tre punti a tenere a galla la truppa di Di Lorenzo, con l’1/2 di Zani e Agatensi ed il 2/2 del ritrovato Villani, nuovamente e finalmente in campo dopo un’era geologica.

Ma Lugo è squadra spavalda, giovane e bene allenata, tanto da mettere in crisi Forlì sotto le plance e nel gioco in velocità. Così matura il 30 – 38 all’intervallo lungo, con il divario che si amplia fino al massimo vantaggio esterno, in apertura di terzo quarto, quando Stanzani segna dall’area il 30 – 42.

Qui però i Tigers si ritrovano e tornano ad essere quel grande gruppo che fonda il proprio gioco sulla difesa e che in attacco trova l’apporto di tutti, contando sulle strisce di diversi giocatori. Dapprima è infatti De Fabritiis a suonare la carica con la bomba del -9, al 22’24’’, e a catturare il rimbalzo sull’errore da tre di Seravalli, prima di recuperare la palla che imbuca dal pitturato per il 40 – 46. E’ di fatto il numero 8 arancionero il primo a dare una certa continuità al gioco offensivo forlivese, mentre sull’altro lato del campo, Lugo viene stritolata dalla difesa casalinga. Quando poi, al 26’10’’ sempre De Fabritiis centra entrambe i tiri liberi, i Tigers si ritrovano a due possessi dagli avversari e con l’inerzia del match dalla propria parte.

Coach Di Lorenzo ruota sapientemente i suoi giocatori alternando la coppia Carpanzano – Battisti a quintetti più alti e toglie dal match, a turno, Sacchettini e Papa quando il livello agonistico sembra renderli un po’ troppo “fumantini”. Ma quando l’allenatore forlivese li toglie dalla naftalina, loro rispondono presente.

Il Primo è Papa, che entra in striscia al 32’54’’. L’ala arancionera ruba palla a Seravalli, subisce fallo da Stanzani e fa percorso netto dalla linea della carità. Poi, dopo l’errore da fuori area, si prende il proprio rimbalzo e segna il canestro del 55 – 51. I Tigers rimettono il muso avanti e aprono il break che segna il match. Villani colpisce dall’arco per il +7 e serve a Cicchetti l’assist del 60-51. E’ il minuto 34’35’’ e coach Galetti è costretto al timeout.

Lugo è in difficoltà ed esce dal match prima di tutto con la testa. Dopo 4 liberi filati, Battisti si ripresenta in lunetta per il tecnico fischiato a coach Galetti e segna, implacabile, il 65 – 56. Lugo prova a reagire, ma arriva il turno di Carpanzano che, con una bomba ed un 2/2 dalla lunetta propiziato da un recupero di Papa, porta in dote ai padroni di casa il +12, 73 – 61 a 30’’ dalla sirena.

Partita in ghiaccio e vittoria scaccia crisi per la compagine del presidente Valgimigli che ora però è attesa ad un banco di prova veramente tosto. Domenica prossima infatti i Tigers dovranno fare visita a Vicenza, fortemente ridimensionata dall’83 – 51 di Cento ed ora nel mirino delle tigri. Poi il turno infrasettimanale contro la corazzata Piacenza dell’ex capitano Rombaldoni, prima dell’insidiosissima trasferta di Crema, squadra che, come da pronostico, alberga nelle parti alte della classifica. Un vero e proprio esame di maturità per i ragazzi di coach Di Lorenzo, chiamati contro le grandi a recuperare i punti perduti contro Olginate e Rimini.

Tigers Forlì – Orva Lugo 73-64 (17-15, 13-23, 17-11, 26-15)

Tigers Forlì: Antonio De fabritiis 15 (3/8, 2/8), Francesco Papa 13 (5/7, 0/3), Michael Sacchettini 13 (4/6, 1/1), Christian Villani 10 (0/0, 3/4), Gianluca Carpanzano 9 (1/3, 1/4), Matteo Battisti 5 (0/1, 0/2), Riccardo Zani 3 (0/1, 1/3), Luca Agatensi 3 (0/0, 1/2), Alexander Cicchetti 2 (1/4, 0/5), Andrea Antonaci, Andrea Plachesi NE, Gabriele Rossi NE. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani e Gabriele Grazzini.

Orva Lugo: Samuele Moretti 14 (5/7, 0/0), Michele Rubbini 13 (2/3, 3/5), Silvio Stanzani 11 (4/9, 1/4), Matteo Galassi 8 (1/3, 1/3), Giacomo Filippini 7 (3/9, 0/3), Luca Valentini 6 (1/3, 0/1), Matteo Seravalli 5 (0/0, 1/5), Petar Mihajlovski, Thomas Tinsley, Leonardo Cervellera NE, Tobia Collina NE, Tommaso Gatto NE. All.: Gianluigi Galetti. Ass.: Marcello Casadei.

Massimo Framboas
UfficioStampa Tigers