Cesena vince, convince e strabilia davanti ai 400 del Carisport, che per i primi 20 minuti sembrano pronti a chinarsi davanti ad una Milano praticamente perfetta. Poi però, dopo la pausa lunga, i Tigers scendono in campo con la faccia giusta e soprattutto con la mira aggiustata. Lo fanno con la faccia giusta di Andrea Raschi e David Brkic, 37 punti in due, coadiuvati da una difesa capace di trovare tenacia e continuità nella seconda parte di gara. Nel parziale di 28-16 del terzo quarto c’è il segno delle triple di Battisti e Raschi, intervallate dalla schiacciata su recupero di Francesco Papa. Così, dopo la bomba di De Fabritiis, a 3’32’’ dall’ultimo mini intervallo, Francesco Papa finta da 3 per prendersi l’appoggio del primo pareggio dall’inizio del match. E’ 57 pari ed il Carisport diventa una bolgia. Ma l’adrenalina è destinata a salire per i 15 minuti di gioco successivi. Già, perché non ne bastano 40 per decretare il vincitore. L’ultimo quarto fila via in perfetto equilibrio. Sorpassi e contro sorpassi. I Tigers sono in fiducia. Milano sembra forse accusare dal punto di vista fisico, mentre coach Di Lorenzo ruota i suoi in con perfetta sinergia. La maggior freddezza ai liberi di Cesena e la ritrovata fiducia dall’arco portano la partita sull’80 – 82 a 1” e 4 decimi dalla sirena, quando De Fabritiis segna l’82 pari.

E’ overtime! Per i primi frangenti si segna solo dalla lunetta e qui Cesena è praticamente infallibile. Ma l’equilibrio regna sovrano. A 1’58’’ dal gong De Fabrittiis inchioda la tripla del 92 – 89. IL Carisport sussulta…le tigri ruggiscono. A 47’’ Cesena ha l’inerzia ma non ancora la partita in pugno. Battisti recupera un pallone d’oro. Santolamazza commette fallo su Papa: è 2 su 2. Santolamazza, ancora lui, 23 punti in tutto, sbaglia la tripla del 94 pari e Papa prende il rimbalzo della vittoria. E’ 96 – 91 a 11’’ dalla sirena, quando il Carisport intona Romagna Mia. A 3 decimi Eliantonio imbuca da 3 il 96 – 94. Ma per Milano non c’è più niente da fare.

I Tigers Cesena vincono così la quarta partita su quattro e mercoledì sera, alle 20:30, si recupera il match contro Lecco.

 

Tigers Cesena – Urania Milano 96 – 94 d1ts (15-24; 23-26; 28-16; 16-16; 14-12)

Tigers Cesena: Ferraro 3, Dagnello 5, Trapani 7, Rossi ne, Battisti 6, Papa 16, De Fabritiis 13, Raschi 18, Puntolini NE, Poggi NE, Sacchettini 9, Brkic 19. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani.

Urania Milano:  Simoncelli 15, Piunti 10, Riva 2, Santolamazza 23, Albique, Paleari 14, Scanzi NE, Eliantonio 16, Negri 12, Sedazzari 2. All.: Davide Villa. Ass.: Niccolò Locati.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Tigers Cesena