Terzo turno interno consecutivo in 7 giorni per i Tigers Cesena che recuperano il match contro la Gimar Basket Lecco di coach Paternoster. Brkic e compagni arrivano con il vento in poppa dopo aver calato il poker di vittorie nella splendida partita contro Milano, in un Carisport ribollente di passione e adrenalina. Primo errore da non commettere per Cesena è ovviamente quello di specchiarsi troppo, mentre coach Di Lorenzo dovrà continuare ad attingere a rotazioni ampie per evitare bruschi cali fisici durante la partita. La convinzione nei propri mezzi e la consapevolezza di avere ancora margini di miglioramento faranno il resto.

Tanti i nomi già noti ai Tigers nel roster di Lecco. A cominciare da Michael Teghini, playmaker classe ’92, reduce da 3 anni a Barcellona Pozzo di Gotto e autore di 13 punti di media in questo scorcio di inizio campionato. Insieme a lui, la ventitreenne guardia di scuola Casale Monferrato, Federico Di Prampero, che tira con il 41% da 3 ed il 48% da 2 per 16,8 punti di media. Altro uomo da doppia cifra è l’ala Riccardo Chinellato, la cui assenza determinò il rinvio del match in terra di Romagna. Nelle 3 partite fin qui disputate, l’esterno lombardo ha segnato poco più di 10 punti in 19 minuti e mezzo. Tagliato invece alla seconda giornata l’ex Tigers Joel Myers. Vittorie contro Bernareggio e Lugo, sconfitte contro Milano e San Vendemiano sono lo score con il quale Lecco si presenta al Carisport tenendo fede al pronostico di inizio stagione che inserisce i lombardi nella lotta per un posto in griglia playoff. Anche Cesena vuole tenere fede al pronostico settembrino e vuole chiudere la prime 5 giornate appaiata a Faenza. Lassù, in cima alla classifica.

Palla a due alle ore 21:00 al Carisport di Cesena. Arbitrano Matteo Semenzato di Mirano (VE) e Michele Biondi di Trento.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Tigers Cesena