Alla fine è stata confermata l’ipotesi proposta alla FIP, che non ha fatto altro che accogliere e ratificare la nuova geografia del terzo campionato nazionale di basket. Un girone “comodo”, quello B, con Lombardia e Triveneto; un girone “scomodo”, quello A, con Piemonte e Sicilia insieme alla Toscana, girone da 15 e senza retrocessione diretta; un girone di ferro, il C, con emiliane, romagnole, marchigiane e abruzzesi; infine il girone D con la Puglia e le rimanenti formazioni dell’italico Mezzogiorno, compresa Avellino.

Cesena dunque attesa da una stagione particolarmente insidiosa, caratterizzata da trasferte più comode rispetto all’anno scorso, ma che concederà pochissimi margini d’errore. Tante infatti le formazioni attrezzate in seno al Girone C, oltre ovviamente alla Amadori Tigers Cesena, uscita particolarmente rafforzata dal mercato estivo. Dato per assodato il ruolo di favorita a chi, come anno scorso Orzinuovi, retrocede dal piano di sopra, leggasi Bakery Piacenza, Baltur Cento e Aurora Jesi, tante le insidie che quest’anno per i Tigers di Brkic e compagni proverranno volgendo lo sguardo a Sud. Chieti, su tutte, eliminata lo scorso anno da Salerno in semifinale e con alle spalle una società giovane ma al contempo competente e bene organizzata. Tutte squadre che, fra le altre, stanno allestendo roster competitivi per la Seire B e che renderanno il campionato sicuramente avvincente e molto equilibrato in cima alla classifica, con la conseguenza di non consentire troppi passaggi a vuoto a chi vorrà centrare il salto di categoria. Un salto  che dovrà passare anche dall’incrocio poco agevole con il Girone D, ai playoff, con il rischio di accoppiamenti insidiosi e dalla logistica non troppo agevole soprattutto per i tifosi. Fondamentale quest’anno sarà dunque il fattore campo, non solo ai playoff.

I Tifosi infatti godranno di una regular season ricchissima di derby e trasferte accessibili. Piacenza, Cento, Ozzano, Faenza e Rimini dovranno vedere il caloroso tifo cesenate protagonista, così come si preannunciano fra i protagonisti i ragazzi che vestiranno la canotta bianconera griffata Amadori. Il roster romagnolo infatti promette spettacolo con i confermati Brkic, Frassineti, Papa, Battisti e Trapani, cui si sono aggiunti Chiappelli, miglior rimbalzista del Girone B lo scorso anno e giocatore avvezzo alla doppia doppia; Andrea Scanzi, miglior tiratore da 3 punti del Girone B e difensore di livello assoluto; Marco Planezio, altro uomo d’esperienza e con punti nelle mani.

Ma ecco il Girone C che vedrà Cesena pronta ai nastri di partenza Domenica 29 Settembre:

 

 

 

Jesi, Fabriano, Chieti, Civitanova

Ancona, Giulianova, Porto Sant’Elpidio, Senigallia

Teramo, Cesena, Faenza, Ozzano

Cento, Piacenza, Rimini, Montegranaro

 

 

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena