Vittoria agevole per l’Amadori Cesena che, nonostante i problemi di infermeria, ospita una Crema in seria emergenza, decimata da virus e influenza. Lombardi senza Toniato e Brighi. Cesena, senza Papa e con Raschi in panchina per onor di firma, pesca dal mazzo la straordinaria serata di Michael Sacchettini, autore di 27 punti.

Di Lorenzo assegna il quintetto a Ferraro, Trapani, De Fabritiis, Frassineti e Sacchettini. Avvio sornione con Crema che si regge sul tiro da 3 e l’Amadori che beneficia fin da subito di un Sacchettini tirato a lucido e della concretezza di Trapani. Senza troppi sussulti e con Cesena chiamata ad oliare meglio i meccanismi su entrambe i lati del campo, il primo quarto va in archivio sul 22 – 17.

Il secondo quarto si apre con la coppia Sacchettini – Brkic a mettere in difficoltà gli avversari, ma i padroni di casa stentano ancora a prendere il via e una dormita difensiva regala a Crema il -3 a 6’54’’ dall’intervallo lungo. Sul 28 – 25 Di Lorenzo chiama time out; Enihe colpisce dall’arco subito dopo e, sulla persa successiva di Frassineti, Montanari regala agli ospiti il 30 pari a 5’27’’ dalla pausa lunga. Le squadre mettono allora in campo una serie di sorpassi e controsorpassi e a poco più di un minuto dalla fine del secondo quarto De Fabritiis si alza dalla panchina e, a freddo, colpisce dall’arco per il 35-33. Quindi, Trapani ruba palla sulla rimessa, segna e subisce fallo. L’errore dalla lunetta del playmaker cesenate propizia prima il tap out di Sacchettini e poi due punti morbidissimi dello stesso pivot in maglia Amadori. I Tigers prendono l’abbrivio giusto completando così un parziale di 9-3 che manda le squadre al riposo sul 43-33. Sacchettini è già autore di 16 punti. Insieme a lui molto bene anche Trapani con 9 punti e De Fabritiis con 8.

Il terzo quarto è quello nel quale Cesena spacca letteralmente la partita. Un doppio Brkic da 5 punti apre un parzialone da 17-0 per i padroni di casa. Trovano punti Battisti, De Fabritiis e un ottimo Ferraro, utilissimo anche nel lavoro sporco. Crema non trova contromisure e a 1’49’’ dall’ultimo mini intervallo Di Lorenzo getta nella mischia il giovanissimo Filippo Rossi. Cesena stacca la spina e Crema prova a rientrare con un parziale di 10-0.

Ma è un fuoco di paglia. L’ultimo quarto è ottimamente gestito da coach Di Lorenzo ed il numeroso pubblico del Carisport può godersi una bomba di Sacchettini che vale il 75-53 e soprattutto il 27° punto del lungo cesenate. Ultimi minuti di pura accademia nei quali trovano spazio emozioni made in Cesena. Tutti i giovani in campo e soprattutto gloria per Alessandro Dell’Omo che bagna l’esordio in maglia Amadori con i suoi primi due punti storici in Serie B. A segno anche Francesco Poggi.

Ora poco tempo per recuperare le energie e poi subito in campo per una doppia trasferta dall’elevato coefficiente di difficoltà per i Tigers. Mercoledì sera si gioca a San Vendemiano. Sabato a Milano.

Amadori Tigers Cesena – Pall. Crema 81 – 68 (22-17; 21-16; 17-13; 21-22)

Amadori Tigers Cesena: Ferraro 5, Dagnello 9, Trapani 9, Rossi, Battisti 5, De Fabritiis 11, Frassineti, Raschi NE, Dell’Omo 2, Poggi 2, Sacchettini 27, Brkic 11. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani

Pall. Crema: Norcino 14, Boselli NE, Enihe 14, Gianninoni 2, Legnini 9, Biordi 2, Nicoletti NE, De Padova NE, Montanari 18, Pedrazzani 9. All.: Luigi Garelli. Ass.: Fiorenzo Dognini.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena