Rotta verso San Vendemiano per la capolista Cesena, con la Amadori impegnata sul campo di una delle rivelazioni del campionato, che per buona parte del girone di andata ha albergato nelle parti nobili della classifica. Anche se una piccola flessione di rendimento ha inficiato una certa continuità di risultati e soprattutto ha posto la squadra allenata da coach Marco Mian momentaneamente ai margini della zona playoff, San Vendemiano rimane una squadra ostica e dotata di talento.

Nona, a quota 20 insieme a Vicenza, Lecco e Cremona, la neopromossa Rucker giunge alla diciannovesima giornata con l’enigmatico score di 5 partite vinte e 4 perse sia in casa che in trasferta. Al PalaSportsystem hanno staccato il referto rosa Faenza, Bernareggio, Vicenza e Lecco mentre hanno assaporato l’amaro calice della sconfitta squadre di rango come Milano e, proprio domenica scorsa, Orzinuovi. I veneti chiudono le partite casalinghe sugli 80 punti, 10 in più di quelli che gli Amadori Tigers Cesena segnano mediamente fuori casa tirando però 8 tiri liberi in meno rispetto a quelli tentati da San Vendemiano fra le mura amiche. Miglior rimbalzista trevigiano è Jacopo Vedovato, con 7,3 rimbalzi catturati a partita, che rientra anche fra i cinque giocatori avvezzi alla doppia cifra. Top scorer di coach Mian è il play classe 1990 Giacomo Bloise, che realizza 14,5 punti tirando con il 46% da 2 ed il 38% da 3, mentre il miglior realizzatore dall’arco è Marco Mossi che tira da 3 con il 41%.

La partita di andata segnò il debutto ufficiale dei Tigers al Carisport e la squadra di coach Di Lorenzo mise in campo una prova risoluta, terminata con la netta vittoria per 72 – 55. In terra veneta la Amadori dovrà ancora rinunciare a Francesco Papa, mentre sarà da valutare l’impiego di Raschi. Si gioca al PalaSportsystem di San Vendemiano alle 20:30 di mercoledì 30 gennaio. Arbitrano Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Francesco Praticò di Reggio Calabria.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena