Al termine di una partita vibrante e presa in mano con autorità nell’ultimo quarto, gli Amadori Tigers Cesena battono Orzinuovi e portano a Gara 5 una serie stupenda. Sospinti dai 1.500 del Carisport, i Tigers sono bravi a reagire alla prima sfuriata orceana e, nel segno di Matteo Frassineti, MVP dei Gara 4, piazzano un parziale di 10-2 che a 1’17’’ dal primo mini intervallo vale il 16-17. Il sorpasso romagnolo è immediato con Brkic e De Fabritiis che non sbagliano nulla dalla lunetta e fissano il 20-19 di primo quarto. Il match prende la strada delle altre partite della serie e, dopo il break di marca Amadori del primo quarto, sale in cattedra Tassinari che alterna tiri da fuori a penetrazioni ficcanti, ma è Turel a segnare il nuovo vantaggio esterno a 1’14’’ con l’appoggio del 34-35. Il salomonico 18-18 di secondo quarto porta le firme di Raschi, Galmarini e Dagnello. Tutto rimandato dunque ai secondi 20 minuti, nei quali i Tigers mostrano la faccia giusta. Fondamentale la tripla di De Fabritiis a 5’19’’ dall’ultimo mini intervallo, che lascia poi la scena ad un volitivo ed incisivo Sacchettini a scrivere il 55-47.

La Amadori strappa subito in avvio di ultima frazione e Papa, a 854’’ mette a segno un 2+1 che esalta il Carisport sul 58-47. Massimo vantaggio cesenate. Piano piano Orzinuovi però ricuce e prova a portarsi in scia costringendo Di Lorenzo al time out a 8’41’’ sul 58-51. Arriva di nuovo il momento di Frassineti, incisivo nel primo quarto, determinante nel finale. A 4’40’’ dal gong imbuca la tripla del 65-57 e subito dopo strappa un rimbalzo che comincia a togliere certezze agli avversari. A 1’37’’ la dea bendata spinge in fondo alla retina una tripla di Sacchettini che vale il 74-65 che spegne di fatto ogni speranza di recupero per gli ospiti.

Sarà dunque Gara 5 a determinare chi andrà a Montecatini. Match in calendario per sabato 8 giugno alle ore 20:30. Non poteva dunque chiudersi meglio di così la stagione casalinga degli Amadori Tigers Cesena, con 1.500 tifosi ad intonare Romagna Mia. A margine del match le dichiarazioni di Francesca Amadori e Giampiero Valgimigli, sponsor e patron dei Tigers Cesena:

“Gare entusiasmanti, il pubblico al Carisport cresciuto partita dopo partita, giocatori che hanno saputo conquistare in breve tempo l’affetto della città. Questo primo anno dei Tigers a Cesena è stato straordinario.” È il commento di Francesca Amadori, Responsabile Corporate Communication del Gruppo Amadori, main sponsor della squadra, al termine di Gara 4 con Orzinuovi. “Quello che più mi è piaciuto è l’empatia che il gruppo è riuscito a creare: lo testimoniano le tante famiglie e i ragazzi delle società di basket giovanile presenti ad ogni partita. Segno che i Tigers hanno fatto riscoprire ai cesenati la passione per la pallacanestro, sport che qui vanta una tradizione mai sopita. D’altra parte, questa sinergia fra sport e territorio è uno dei motivi che ci ha spinto ad abbracciare il progetto Tigers. Una scelta in linea col nostro impegno volto a sostenere, come azienda, tutti territori in cui siamo presenti: vogliamo andare oltre il concetto di sponsorship, per contribuire a creare sinergie positive e un senso di appartenenza alla comunità. E i Tigers hanno fatto la loro parte! Protagonisti di grandi prestazioni sul parquet, in pochi mesi i giocatori sono diventati i nuovi beniamini dei cesenati, in particolare i più giovani e le loro famiglie – fra cui anche tanti nostri dipendenti – che hanno gremito gli spalti del Carisport. Come Gruppo Amadori siamo molto soddisfatti e pronti a sostenere i Tigers anche la prossima stagione.”

Giampiero Valgimigli, presidente Amadori Tigers Cesena: “Con la partita di oggi si chiudono per questa stagione le porte del Carisport, con l’augurio che si aprano quelle di Montecatini dopo Gara 5 ad Orzinuovi, per la quale esorto quanti più cesenati possibile a seguirci. Questa è una stagione destinata a segnare la giovane storia dei Tigers. Un cammino lungo il quale abbiamo trovato amici prima che sponsor, come Francesca Amadori che ringrazio di cuore, che hanno deciso di legare il proprio marchio al progetto cesenate dei Tigers. Un progetto che, seppure all’inizio, ha già dato frutti importantissimi. Portare 1.500 cesenati al Carisport per seguire una partita di basket è un risultato che va oltre le nostre più rosee aspettative di inizio stagione e che ci inorgoglisce. Avevamo detto di essere qui per vincere a Cesena, per Cesena e con Cesena. Beh, i ragazzi in campo e tutto lo staff hanno lavorato duramente per questo centrando in pieno l’obiettivo. Non posso che ringraziare tutti, consapevole del fatto che per noi questo è solamente un punto di partenza e l’entusiasmo di Cesena per i Tigers è benzina per i sogni di tutti noi, addetti ai lavori e tifosi. Forza Cesena!”

 

Amadori Tigers Cesena – Agribertocchi Orzinuovi 77-68 (20-19, 18-18, 17-10, 22-21)

Amadori Tigers Cesena: Matteo Frassineti 24 (5/9, 2/2), Michael Sacchettini 13 (5/10, 1/2), Antonio De fabritiis 10 (0/1, 2/3), Francesco Papa 9 (4/8, 0/3), Massimiliano Ferraro 6 (0/0, 1/1), David Brkic 6 (2/6, 0/4), Andrea Raschi 5 (1/2, 1/1), Andrea Dagnello 2 (1/4, 0/1), Emanuele Trapani 2 (1/2, 0/1), Francesco Poggi 0 (0/0, 0/0), Filippo Rossi 0 (0/0, 0/0), Alessandro Dell omo 0 (0/0, 0/0). All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani.

Tiri liberi: 18 / 19 – Rimbalzi: 39 11 + 28 (Francesco Papa 10) – Assist: 18 (Andrea Dagnello 6)

Agribertocchi Orzinuovi: Andrea Tassinari 22 (6/9, 3/7), Lorenzo Galmarini 21 (7/12, 0/0), Marco Timperi 9 (3/5, 0/1), Tommaso Bianchi 6 (2/3, 0/1), Mirco Turel 4 (1/3, 0/4), Giacomo Siberna 3 (0/1, 1/3), Lorenzo Varaschin 3 (0/2, 1/5), Vincenzo Pipitone 0 (0/1, 0/0), Mattia Mastroianni 0 (0/0, 0/2), Vittorio Pennacchio 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ghidotti 0 (0/0, 0/0), Bozidar Labovic 0 (0/0, 0/0). All.: Stefano Salieri.

Tiri liberi: 15 / 18 – Rimbalzi: 26 6 + 20 (Tommaso Bianchi 5) – Assist: 13 (Andrea Tassinari 4)

 

 

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena