Senza guardare in faccia nessuno, a testa bassa, contando solamente su sé stessi e il duro lavoro quotidiano svolto agli ordini di coach Tassinari e dell’assistente Baroncini. Questo è lo spirito con il quale i Tigers Cesena approcciano l’impegno dell’ottava giornata di campionato, che porta i bianconeri a viaggiare lungo la A14 in direzione Giulianova.

Il morale della truppa è chiaramente alto dopo la passeggiata di domenica scorsa sui legni del Carisport contro una insolitamente arrendevole Montegranaro. Vittoria larga che non deve però sganciare Mascherpa e compagni dalla realtà di una classifica che chiede inevitabilmente punti dopo la partenza ad handicap. L’arma in più dei romagnoli dovrà dunque essere la consapevolezza di valere di più di ciò che indica al momento la graduatoria del girone C, avendo però ben chiari i propri limiti e i margini di crescita.

I numeri delle prime 6 giornate hanno offerto in casa cesenate una distribuzione dei punti abbastanza omogenea, nella quale spiccano capitan Mascherpa e Salvatore Genovese rispettivamente con 13,7 e 12,2 di media. Non è però un caso che proprio nella cavalcata di domenica scorsa, culminata con un eloquente +33, Mascherpa abbia realizzato solamente 3 punti incassando però il plauso di coach Tassinari. Segno di una straordinaria adattabilità dell’esterno cesenate, capace di segnare quando serve, magari di farlo anche all’ultimo secondo come a Faenza, quando la palla scotta, ma di saper giocare anche per la squadra. Condizione ideale questa anche per la crescita di Ezio Gallizzi, sempre più sicuro nel dettare i ritmi ai compagni di squadra. E proprio squadra è il concetto che meglio si adatta a quanto sempre più sta prendendo forma sotto la direzione di coach Tassinari. Una squadra ad immagine e somiglianza del suo allenatore. Il coach chiede, la squadra esegue. Una sintonia che deve essere base fondante per raggiungere l’obiettivo minimo: i playoff.

In un contesto di questo tipo facile notare la crescita dei singoli del quintetto base, con passi avanti nelle dinamiche di gioco di Anumba, Genovese e Nwokoye, ma altrettanto evidente è l’abnegazione con la quale si è calata nella parte anche la panchina bianconera. Evidentissimo proprio domenica scorsa, con Fabio Bugatti eletto MVP di serata dai competenti tifosi bianconeri, come il concetto di panchina assuma a Cesena una accezione positiva. Determinante infatti domenica scorsa il contributo dal pino non solo di Bugatti, ma anche di Moretti e Brighi, con Ndour ai box, nel mantenere altro il rendimento del gioco bianconero anche senza lo starting 5 sul parquet.

Forti di quanto sopra, i Tigers Cesena sono pronti a sbarcare a Giulianova dove, per determinazione e costanza di rendimento negli interi 40 minuti, dovranno replicare quanto offerto al proprio pubblico sette giorni prima. Pubblico pronto a tifare Tigers anche domenica prossima dal Club Ippodromo, dove dalle ore 17:45 verrà proiettata la partita in diretta streaming su LNP Pass. Palla a due fissata dunque per le ore 18:00 di domenica 21 novembre al PalaCastrum. Arbitri dell’incontro i signori Francesco Cattani di Cittaducale (RI) e Silvio Faro di Tivoli (RM).