Presentati nella sede di via Savio il neo direttore sportivo Gabriele Foschi e coach Davide Tassinari, alla presenza del presidente Giampiero Valgimigli.

Per il presidente Giampiero Valgimigli è l’occasione per chiarire in quale direzione vanno i passi compiuti e quelli che si stanno compiendo: “Siamo qui con Gabriele Foschi per fare il punto. I Tigers non sono una società “normale” come qualcuno dice, siamo una società che non si accontenta. Fino a pochi giorni fa avevamo un paio di posizioni da completare: il direttore sportivo e l’ambito commerciale – marketing, per noi molto importanti. Ci stiamo strutturando per il domani a partire dalla quadra che sta dietro la scrivania. Fondamentale la qualità delle persone per presentarci con rinnovate ambizioni già da subito, per il presente e per il futuro.”

Gabriele Foschi detta le linee guida: “E’ stata una sorpresa la chiamata di Cesena. Ringrazio Valgimigli, Fabbri e Palazzi per avermi dato l’occasione di riprendere un lavoro interrotto qualche tempo fa. Ho trovato una società molto cresciuta e molto matura, che guarda al futuro. Mi sono trovato al mio arrivo una squadra senza allenatore e appena ho fatto il nome alla società di Davide Tassinari l’intesa è stata immediata. Il lavoro che sta facendo coach Tassinari è molto importante per la ripartenza della squadra secondo quella che è l’impronta che vogliamo imprimere. Facciamo ciò che pensiamo serva per migliorare, a cominciare dalla classifica. Dobbiamo quindi per forza passare da 8 over a 7, per quanto riguarda la squadra, andando a sfoltire il reparto degli esterni. Dobbiamo poi rinforzare il reparto lunghi. Quanto allo staff preannunciamo il ritorno di Roberto Gilli come preparatore atletico e di Stefano Roversi, ex Fortitudo Bologna, Gira Ozzano e Andrea Costa Imola, come fisioterapista”

Infine coach Davide Tassinari: “Intanto ringrazio tutti, sponsor, società e Cesena oltre alla società di Reggio Emilia cui ero legato contrattualmente e che mi ha dato l’occasione di allenare qua. Arrivo per portare tanto entusiasmo. Ad oggi dobbiamo migliorare la condizione fisica. Si è visto chiaramente nel match contro Alba. Il gruppo è super affiatato. In queste prime battute abbiamo lavorato sull’avere le idee chiare su entrambi i lati del campo e devo dire che già dopo i primi 3 giorni di allenamenti, in partita si sono viste le cose che ho chiesto ai ragazzi. La classifica è ancora aperta ma giochiamo una partita alla volta. La vittoria di Alba sicuramente segnerà la svolta.”