I Tigers Cesena inanellano la vittoria numero 9 nelle ultime 10 partite grazie ad una prova da “accendi e spegni” decisa però dal carattere e dalla maggiore determinazione romagnola, di fronte ad una Jesi che nemmeno sotto di 19 molla nei minuti finali centrando 4 triple di fila che riportano i padroni di casa sotto di 8 a 1’ dalla sirena. Determinante nei break romagnoli, soprattutto nell’ultimo quarto, la prestazione difensiva di Trapani e Scanzi su tutti. Quattro gli uomini in doppia cifra con 16 punti di Scanzi e 10 di Trapani uniti ai 14 di Frassineti e agli 11 di Planezio. Partita di totale sacrificio per Papa. Una cinquantina i tifosi da Cesena. Sabato prossimo il big march casalingo contro la capolista Fabriano.

Le squadre sembrano studiarsi nella fase iniziale, dove a Cesena manca feeling col canestro. Poi però i romagnoli si accendono e dalla ottima difesa che prende a recuperar rimbalzi il primo a trarre ispirazione è Marco Planezio che segna 5 punti dei 7 del primo break cesenate. A 245’’ il contropiede di Battisti vale l’11-15. L’attacco bianconero prende a girare a mille e sul finire di primo quarto entrano dalla panchina Scanzi e Trapani. Il primo chiude con una bomba un bellissimo giro palla mentre il secondo pesca dall’arco, in corsa, la magata da 3 punti sulla sirena. Il 26-24 è frutto di un parzialone 5-13 di Cesena che poi in avvio di secondo quarto amplia la forbice con l’ingresso di Tarik Hajrovic. I compagni sono bravi a servirlo e lui imbuca 6 punti filati. Ne bastano però 4 in meno di 30’’ a Ghizzinardi per chiamare un immediato time out dal quale Jesi esce con la faccia giusta. Il tiro dalla distanza è ottimo alleato dei padroni di casa che si giovano anche di un’insolita sequela di disattenzioni difensive della Amadori. A 7’21’’ Di Lorenzo è costretto al time out dopo una tripla di Giampieri e un turo di Sgorbati con il piede sull’arco. All’uscita del time out Giampieri, su ennesimo errore in attacco di Cesena, punisce con una tripla ignorante che vale il 26-32 e mette i padroni di casa in scia ali bianconeri. Cesena non trova continuità in attacco e a 33’’ Giacchè, dopo un contropiede di Giampieri, segna il 36 pari. Spariglia Frassineti dai 6,75 in chiusura di primo tempo per il definitivo 36-39.

In avvio di terzo quarto Cesena si porta subito in doppia cifra di vantaggio con Scanzi su tutti, ma a metà del quarto l’inerzia passa in mano ai padroni di casa. A 5’32’’ Planezio firma la tripla del 38-51 ma Magrini e soprattutto Giampieri firmano il 10-0 jesino. In uscita dal time out, a 1’41’’ dall’ultimo mini intervallo, Trapani imbuca dall’arco il 48-54 e Frassineti, dal gomito centra il 48-56, mentre Sgorbati esce di fatto dal match per crampi.

Si entra così nel decisivo ultimo quarto, nel quale risulta decisivo l’ennesimo strappo cesenate. Il marchio di fabbrica romagnolo, la difesa, prende il sopravvento sui padroni di casa. Apre Brkic con un gioco da 3 dopo un rimbalzo strappato in attacco; prosegue Papa con in primi due punti della sua partita votata al sacrificio; continuano Scanzi e soprattutto Trapani a rubar palloni e segnare punti dall’altra parte del campo. A 5’45’’ è 50-69, massimo vantaggio e partita praticamente in ghiaccio con un 2-13 di parziale mortifero. Jesi però non molla e prova a regalarsi dall’arco 4 bombe che illudono i marchigiani che piazzano così un contro parziale di 15-4. Jesi ha 3 falli da spendere per rallentare il cronometro e mandare Scanzi in lunetta a segnare il 2/2 che vale il nuovo +10, anticamera del definitivo 67-76.

 

Aurora Basket Jesi – Amadori Tigers Cesena 67-76 (16-24, 20-15, 12-17, 19-20)

Aurora Basket JesiMattia Magrini 24 (3/5, 4/8), Fabio Giampieri 13 (2/4, 3/6), Isacco Lovisotto 10 (5/8, 0/1), Riccardo Bottioni 9 (3/7, 1/2), Giacomo Sgorbati 7 (3/7, 0/3), Franco Migliori 2 (1/3, 0/1), Noah Giacche’ 2 (1/2, 0/2), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0), Alex Ginesi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mentonelli 0 (0/0, 0/0). All.: Ghizzinardi.

Tiri liberi: 7 / 8 – Rimbalzi: 27 4 + 23 (Isacco Lovisotto 8) – Assist: 13 (Mattia Magrini 5)

Amadori Tigers CesenaAndrea Scanzi 16 (4/7, 2/3), Matteo Frassineti 14 (5/9, 1/5), Marco Planezio 11 (1/3, 3/3), Emanuele Trapani 10 (2/4, 2/3), David Brkic 9 (3/6, 0/3), Gioacchino Chiappelli 6 (3/6, 0/3), Tarik Hajrovic 6 (3/4, 0/0), Francesco Papa 2 (1/2, 0/0), Matteo Battisti 2 (1/1, 0/0), Filippo Rossi 0 (0/0, 0/0), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/0). All.: Di Lorenzo.

Tiri liberi: 6 / 7 – Rimbalzi: 31 5 + 26 (Emanuele Trapani 6) – Assist: 14 (Andrea Scanzi 4)