Prima di ritorno per la Amadori Tigers Cesena che nell’anticipo della 16^ giornata ospita la Sinermatic Ozzano di coach Grandi in quello che ormai si può considerare un classico del campionato di Seire B. Giunto infatti alla sua quarta edizione, il derby emiliano – romagnolo fra Cesena e Ozzano vede in vantaggio gli emiliani, usciti sconfitti solamente nella gara di andata della scorsa stagione, quando Cesena fu la prima a violare l’impianto emiliano al termine del girone di andata. Da allora solo vittorie ozzanesi, al Carisport sul finire della passata stagione, e sul parquet emiliano all’esordio nel settembre scorso. Una vittoria, quest’ultima, giunta vanificando il recupero dei Tigers sprofondati in un amen sul -21 ma poi capaci di risalire la china e mettere il muso avanti nei minuti finali. Altri Tigers però, che persero subito Frassineti e già stavano facendo i conti con un’infermeria che di lì a poco si sarebbe intasata, condizionando non poco il processo di formazione di un gruppo che ora invece sembra essere cresciuto tantissimo. Al di là della schiacciante vittoria in terra giuliese domenica scorsa infatti, l’aspetto da sottolineare in casa cesenate è la forte coesione fra allenatore e giocatori. Il primo a orchestrare il piano partita, i secondi ad eseguirlo in maniere pedissequa con una unità d’intenti che sfocia nella piena presa di coscienza dei propri mezzi e del proprio potenziale. Sì, potenziale. Perché, può sembrare strano a dirsi, la Amadori Tigers Cesena, quarta forza del campionato dopo 15 tornate, ha ancora un potenziale nemmeno troppo piccolo da esprimere. Dote assai importante per chi vuole puntare ad un playoff alto con ambizioni importanti in post season.

Attenzione però ad Ozzano, guidata dall’inesauribile faro Luigi Dordei e da quelle fiammate improvvise che possono arrivare da più elementi in qualunque momento. Farsi sorprendere, Cesena lo sa benissimo, potrebbe essere fatale, in qualunque momento del match. Dopo 15 partite gli emiliani occupano la settima posizione a quota 16 punti insieme a Chieti e Civitanova, appena 4 punti dietro alla coppia di quarte formata da Cesena e Rimini. Squadra dall’andamento scostante con una parità pressoché totale fra partite vinte e perse in casa e fuori, Ozzano stacca mediamente 71,2 punti a partita, contro i 76 segnati dai Tigers al Carisport, dove Cesena, fino alla partita di domenica scorsa a Giulianova, ha fatto vedere le cose migliori nel girone di andata. I numeri fanno presagire ad una partita equilibrata, ma la condizione fisica e mentale della Amadori Tigers Cesena pare far pendere l’ago della bilancia più verso la Romagna. Una cosa però è certa: contro Ozzano vietati i cali di tensione. Palla a due sabato 11 gennaio alle ore 20:30 al Carisport. Arbitrano Antonio Giuseppe Giordano di Gela (CL) e Marino Caldarola di Ruvo di Puglia (BA). Visto lo scontro diretto fra Cento e Piacenza, rispettivamente seconda e terza, una vittoria per Cesena potrebbe voler dire aggancio al terzo posto.

Per i tifosi di Ozzano verrà predisposta una biglietteria dedicata situata all’ingresso EST dell’impianto. Le biglietterie apriranno alle ore 19:30.

Il match sarà trasmesso in diretta streaming con ampio prepartita sulla pagina YouTube Tigers Cesena a cura dell’Area Comunicazione della Amadori Tigers Cesena e verrà riproposto da Teleromagna martedì 14 gennaio alle ore 22:30, su TRMia, canale 74 del digitale terrestre e sulla App TR24 alla sezione “Diretta” selezionando TRMia.

All’ingresso Ovest, per tutti i tifosi bianconeri sarà possibile ritirare gratuitamente il calendario 2020 dei Tigers Cesena. Sempre all’ingresso Ovest sarà allestito il Tigers Point dove poter acquistare tutto il merchandising ufficiale Cesena Basketball, compresa la nuovissima felpa Smoke, e prenotare o ritirare le divise da gioco personalizzate.