Giro di boa del girone d’andata e Cesena sale a San Lazzero per sfidare al PalaSavena – Baltur Arena una lanciatissima e vogliosa Benedetto XIV Cento, attrezzata per tornare in Seire A2 da neoretrocessa. Avversario dunque tosto per i bianconeri, ma proprio per questo ideale per cercare di cancellare lo zero alla casella “trasferte” e testare le proprie ambizioni che, nonostante l’avvio fortemente condizionato dagli infortuni da contatto, rimangono perfettamente intatte.

Reduce da una vittoria sudatissima contro una Ancona ancora a secco di vittorie, la formazione allenata da coach Mecacci compone a quota 10, +4 su Cesena, il terzetto di testa, insieme a Fabriano e all’altra neoretrocessa Piacenza. Il roster emiliano è un concentrato di esperienza e talento che ben rappresenta l’intenzione della Benedetto XIV di riprendersi quella tanto agognata Serie A2, cacciata per lungo tempo e immediatamente perduta al primo giro di giostra, con un canestro incredibile da 3 punti a fil di sirena, in finale playout. Tanti gli uomini che potrebbero ben figurare al piano di sopra o che provengono dalla A2. In cabina di regia, con 11.8 punti ed il 52% da 2, i biancorossi contano sulla visione di gioco e l’esperienza dell’ex Rimini, Imola e Ferrara, Yankiel Moreno, playmaker classe 1990 e miglior assistman centese con poco meno di 5 assist a partita. Sotto le plance l’asse play – pivot è completato dai 206 cm di Emanuele Rossi. Il centro classe 1982 sta viaggiando in doppia doppia, 15 + 10.5, e tira da 2 con il 73% che, ad oggi, ne fa il principale terminale offensivo emiliano. Solidità sotto canestro dunque per Cento, che oltre a completare il pacchetto lunghi con Paesano, altro centro vicino alla doppia cifra, aggiunge pericolosità dal perimetro con guardie e ali di categoria superiore, Fallucca, Ranuzzi e Leonzio su tutti.

Prima di guardare agli avversari però, i Tigers Cesena devono guardare al proprio interno. Prima di tutto l’attenzione è senza dubbio rivolta verso un’infermeria dalla quale dipenderà la profondità delle rotazioni romagnole, e dalla cui porta potrebbero uscire Frassineti e Planezio, per provare a dare qualche minuto a coach Di Lorenzo. Sciolta invece su Brkic la riserva burocratico – giudiziaria, con la Corte Sportiva che, dopo aver analizzato le immagini sui fatti del derby legati all’espulsione del capitano, non ravvisando comportamento violento del numero 33 cesenate, ha deciso di diminuire la squalifica ad una sola giornata. Questo ha consentito a Cesena di poter schierare David Brkic previo pagamento di sanzione pecuniaria. Ad ogni buon conto Cesena dovrà trarre la sua massima ispirazione dalla bellissima prova messa in campo sabato scorso contro Faenza. Una prova maiuscola a 360 gradi, sia sul piano tattico che su quello del carattere, della voglia, dell’approccio. Una gara nella quale, grazie all’impegno di tutti gli abili e arruolati, è senza dubbio pesata meno l’assenza degli infortunati.

Si gioca al PalaSavena Baltur Arena di San Lazzaro di Savena (BO) domenica 3 novembre alle ore 18:00. Arbitrano Marcello Martinelli di Brescia e Matteo Colombo di Cantù (CO). Il big match della 7^ giornata sarà riproposto da Teleromagna martedì alle ore 22:00 su TRMia, canale 74 del digitale terrestre e visibile anche da mobile attraverso la App TR24, alla sezione diretta, per coloro che martedì prossimo alle 22:00 non i trovassero in zone raggiunte dall’emittente cesenate. Dal giorno successivo la partita verrà inserita in playlist sul canale YouTube Tigers Cesena.