Le Tigers Rosa battono Alghero 72 – 64 e abbandonano l’ultima piazza lasciandola proprio alla formazione sarda. Le ragazze di coach Castelli salgano quindi a quota 4 e mettono i piedi in zona salvezza per la prima volta dall’inizio della stagione.

La partita è avvincente e la tensione la fa da padrona sui legni del Villa Romiti. Il primo break è per le arancionere che chiudono il primo quarto avanti 26 – 21, ma nella seconda frazione di gioco Alghero rimette a posto le cose e alla pausa lunga rientra negli spogliatoi avanti di 3, con il tabellone del Villa Romiti che recita 37 – 40.

Al rientro in campo l’equilibrio regna sovrano. Il tap-in di Missanelli ed il canestro di Pieraccini riportano subito avanti le Tigers Rosa, ma Alghero risponde e ritrova il vantaggio in un quarto segnato dalle basse percentuali al tiro per entrambe le contendenti. Così a 3 minuti dall’ultimo mini-intervallo il punteggio si fissa sul 46 – 48 grazie alla bomba di Missanelli, cui però risponde Sow con un gioco da 3 punti. All’alba dell’ultimo minuto del terzo quarto è Zampiga ad accorciare le distanze con un tiro in sospensione cui segue il canestro di Zavalloni per il 50 – 51 di fine terzo quarto.

Nell’ultimo e decisivo quarto è la difesa arancionera a fare la differenza. Alghero tira male mentre Pieraccini, Patera, Zampiga e Missanelli trovano continuità nel monetizzare i rimbalzi raccolti sotto le plance. A 2’50’’ dalla sirena però, la partita è ancora in equilibrio e due sessioni consecutive di liberi di Pieraccini da una parte e Sow dall’altra, portano il risultato sul 63 – 64.  La tensione si taglia col coltello, la posta in palio è di quelle da far tremare le gambe. Pieraccini sbaglia i successivi due tiri liberi, ma Alghero non trasforma la successiva azione offensiva partita dal rimbalzo di Azzellini. Gramaccioni cattura il rimbalzo sull’errore dall’arco di Sow e lancia Pieraccini a canestro. E’ la svolta del match. Nel momento più importante, forse di tutta la stagione, le Tigers Rosa sono presenti e ruggiscono. Ancora Pieraccini, in lunetta dopo il rimbalzo di Patera, sbaglia il primo libero ma centra il secondo: è 66 – 64 a 71’’ dalla sirena. Pochi secondi più tardi Azzellini perde una palla sanguinosa e Pieraccini realizza il 68 – 64. Nell’azione successiva, dopo l’ennesimo errore al tiro di Alghero e l’ennesimo rimbalzo di una Pieraccini da doppia doppia (11 + 10) arriva anche l’antisportivo di Canu che manda la numero 7 arancionera in lunetta, dove segna il primo ma sbaglia il secondo portando le Tigers Rosa sul 69 – 64 a 35’’ dalla fine. Alghero ha poche idee in attacco e ricorre al fallo sistematico su Missanelli che sbaglia il primo libero ma inchioda il secondo, prima di porre fine al match segnando in sospensione il canestro del definitivo 72 – 64.

Sono 6 le Tigers Rosa a segno, di cui 4 in doppia cifra e Zampiga e Pieraccini in doppia doppia. Bene anche Patera, al recente rientro in campo dopo il lungo infortunio, autrice di 9 punti. Fra le migliori statistiche del match i 22 punti di una Missanelli in versione delux, gli 11 rimbalzi di Martina Zampiga ed i 7 assist di Gramaccioni.

Tigers Rosa – Mercede Alghero 72 – 64 (26-21; 11-19; 13-11; 22-13)

Tigers Rosa: Zampiga 10, Zavalloni 14, Pieraccini 11, Gramaccioni 6, MIssanelli 22, Vespignani, Ragazzini NE, Milandri, Patera 9, Olajide, Garaffoni NE, Palmisano NE. All. Andrea Castelli

Mercede Alghero: Azzellini 11, Petrova 2, Dzhikova 5, Sow 26, Beretta 15, Zinchiri NE, Solinas 2, Macconi, Ceccanti, Canu 3. All.: Claudio Cau.

 

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Tigers