Il campionato dei Tigers riprende in riva al Lago d’Iseo, a Pisogne, contro la Pallacanestro Alto Sebino Costa Volpino, formazione che occupa l’ultima piazza a quota 4 punti, 12 in meno della compagine arancionera.

Il finale del girone d’andata fa approcciare alle due squadre il match della Befana  con stati d’animo contrapposti. Da un lato l’entusiasmo dei lombardi, forti dell’inattesa vittoria casalinga contro Padova, diretta concorrente dei Tigers nella corsa ai playoff; dall’altro la voglia di riscatto dopo la brutta partita messa in campo a Desio dai romagnoli, appesantiti dal richiamo atletico in vista di un inizio 2018 da “coltello fra i denti”.

Risultati che, come diretta conseguenza, hanno avuto quella di mettere in palio al PalaRomelè due punti pesanti per entrambe le formazioni, con i padroni di casa che hanno nel mirino i sei punti di Reggio Emilia e Palermo, mentre i Tigers devono riprendere la marcia verso i playoff puntando Vicenza e Faenza nel tentativo di distanziare Padova e Olginate.

Allenata da coach Giubertoni, la formazione bergamasca è solita mettere in doppia cifra le guardie Mazic e Caversazio e l’ala grande Sabbadini, 31 punti in tre. Attenzione al tiro da 3 punti dei lombardi, arma cui la squadra di coach Giubertoni si affidò nel match d’andata “cecchinando” il canestro romagnolo con un 44% poi più replicato in campionato, fatto salvo il 48% sciorinato contro Olginate. Determinante, nella partita d’esordio, fu il gioco di squadra dei Tigers corroborato dalle tante palle perse dagli ospiti. Obiettivo numero uno per Battisti e compagni sarà dimostrare di essere in via di guarigione dal mal di trasferta.

Si gioca sabato 6 gennaio alle ore 21:00 alla Palestra “A. Romelè” di Pisogne (BS) con la direzione arbitrale dei signori Colombo di Cantù (CO) e Castellano di Legnano (MI). Prevista la diretta facebook sulla pagina Tigers Forlì. Il match d’andata terminò 85 – 61 per i Tigers.

Massimo Framboas
Ufficio Stampa Tigers